Post

Visualizzazione dei post da Aprile, 2018

Collo rovesciato

Immagine
Collo rovesciato 


Uno dei tanti problemi muscolari che colpiscono il collo è la muscolatura rovesciata, anche comunemente conosciuta come collo a rovescio, o collo da cervo.

È una situazione molto frequente.
La causa è l’errato modi di lavorare il cavallo.
Il cavallo che sviluppa una muscolatura del collo rovesciata, lavora tendenzialmente sopra la mano, ovvero, con la testa per aria. Questa tendenza ha diverse cause, che vanno dall’azione del cavaliere, ad altre problematiche fisiche del cavallo.

Il cavallo che lavora con “la testa per aria”, o meglio definito “sopra la mano”, assume una posizione in cui il muso non è perpendicolare al terreno, come dovrebbe essere per sviluppare correttamente la muscolatura in un lavoro con cavallo “nella mano”, ma è buttato verso l’alto. Il collo non si distende in avanti, ma è eccessivamente in alto e indietro verso il cavaliere.

Lavorare il cavallo in questo modo gli causerà lo sviluppo della muscolatura a rovescio.
In parole semplici i mu…

Il mio cavallo (non) teme il mondo

Immagine
Il mio cavallo (non) teme il mondo 

Si parla molto spesso di “desensibilizzazione del cavallo”; è una pratica comune e fa parte dell’addestramento, non solo del puledro, ma anche del cavallo adulto. Consiste nel costruire un cavallo che, difronte a ciò che non conosce, anziché reagire istintivamente con la fuga, o anche aggredendo, resta tranquillo e sereno, o almeno non reagisce con gesti eclatanti, che in certe situazioni possono essere davvero pericolosi, per chi gli è attorno ma anche per se stesso.

Non dimentichiamo mai che il cavallo domestico vive in un mondo di umani, fatto da umani, per umani, con regole umane, e non a misura di cavallo, quindi spesso le sue “reazioni da cavallo” possono ripercuotersi amaramente sul cavallo stesso.


Desensibilizzare significa “ridurre la sensibilità”, creare indifferenza o anche rendere sordo.

Un cavallo in questo stato è un cavallo che, teoricamente, non reagisce minimamente agli stimoli, è un cavallo che non interagisce con ciò che lo circ…

Puoi contattarmi qui

Nome

Email *

Messaggio *

Chi sono

Sono Lisiana Patalano, appassionata di cavalli fin da bambina. Ho fatto della mia più grande passione un lavoro.

Mi occupo del benessere del cavallo, da campagna.

Ho indirizzato i miei studi e la mia pratica verso l’equitazione da campagna non a scopo agonistico. I cavalli da escursionismo, da trekking, i cavalli da equiturismo, ma anche il cavallo di famiglia per le passeggiate del fine settimana, ed i cavalli tutto fare del maneggio.

Categoria di cavalli dalle esigenze, per il benessere fisico e mentale, sottovalutata, eppure, cavalli soggetti a problematiche specifiche per il tenore di vita e di attività svolte.

In rete condivido le mie conoscenze, esperienze ed osservazioni riguardo la gestione ed il benessere del cavallo, e mi auguro che ciò posso tornare utile.

Come attività pratica lavoro in un piccolo maneggio di campagna, e come free-lance, mi occupo appunto del benessere dei cavalli di coloro che chiedono il mio aiuto.

Per il cavallo

Ginnastica, accompagnata da massaggio e stretching, mirata per ottenere e mantenere il fisico in ottime condizioni, così da poter svolgere al meglio il loro lavoro.

Doverosa la preparazione atletica per svolgere al meglio l’attività desiderata.

Ma queste attenzioni non sono solo per il cavallo in attività, ma anche per il cavallo ormai in pensione. Il benessere fisco contribuisce a mantenere rigoglioso il benessere mentale.

Anche l’addestramento per il cavallo da campagna è differente. Un addestramento come primo approccio all’attività futura, non sostituisce la dimestichezza che si matura con chilometri ed esperienze vissute, ma partire con un cavallo che ha una buona conoscenza di base, è fondamentale per costruire un lodevole cavallo da campagna. Inoltre, un cavallo ben preparato, fisicamente e mentalmente, è in una condizione, fisica e mentale, migliore, rispetto al cavallo che va, senza un percorso iniziale.

Per il binomio

Siccome il lavoro in campagna, il più delle volte, è un lavoro di squadra, il binomio, cavallo e cavaliere, deve conoscere e migliorare. Il mio non è solo un lavoro da fare sul cavallo e col cavallo, ma diventa un lavoro anche col binomio. Cavallo e cavaliere devono conoscere e trovare un giusto equilibrio, che sia incline al benessere fisico e psicologico del cavallo, del cavaliere e della sicurezza per entrambi.

Non nego la possibilità di costruire il cavaliere. Nozioni di base per l’equitazione da campagna, e come prendersi cura del cavallo.

Contatto

e-mail: Lisiana.Patalano@gmail.com

Il Cavallo – Benessere & Bellezza