Translate

Chi sono

Chi sono 

Mi chiama Lisiana (si pronuncia come si scrive), sono nata ad Ischia nel 1992, sembra un sacco di tempo fa, ma in realtà non lo è. Capricorno ascendente leone, brutto carattere anche se personalmente credo di avere un carattere meraviglioso, come pochi.

Esattamente il 29 febbraio del 2020 mi regalo un cavallo, Hidalgo! Il pezzato meso-brachimorfo dall’aria sempre imbronciata e dal caratteraccio con il quale ho una grande affinità.


La mia passione per i cavalli mi accompagna fin da bambina. Ogni volta che c’era la possibilità di avvicinare un cavallo io ero lì.
Unica in famiglia ad avere questa passione, ma questo di certo non mi ha fermata.
Ho iniziato a montare a cavallo da ragazzina, in maneggio. In famiglia hanno anche provato a farmi cambiare idea proponendomi altre attività poiché consideravano il cavallo “pericoloso” e “un animale che puzza e da impegno”, ma sempre senza successo, nulla mi ha mai interessata quanto i cavalli.

Sono completamente priva di spirito agonistico, dunque la mia carriera equestre non è agonistica, no perché non mi piacciono tali attività, ma perché io non sento minimamente la competizione, preferisco fare le cose per diletto personale, imparare, mettere in pratica, migliorare, io e il cavallo, con i nostri tempi, senza impegno o pressioni.
Ma questo è il mio modo di vivere il cavallo, quello che piace fare a me. Magari tu adori gareggiare, o preferisci solo guardarlo il cavallo, e va benissimo anche così. Non possiamo mica essere tutti uguali, no?

Una delle tante cose che mi piace fare è trascorrere del tempo bighellonando a l’aria aperta, e quando iniziai ad unire due cose che adoro, i cavalli e le passeggiate, trovai finalmente la mia strada!

Ho fatto di una semplice passione un lavoro, ispirata da un istruttore che mi disse “sei brava, dovresti coltivare tutto ciò”, e così cominciai a fare.
Adoro avere a che fare con i cavalli e gli animali in generale, un po’ meno con le persone.

Studio e professione in breve. Non è un curriculum

Mi sono concentrata sul cavallo da maneggio tuttofare e sul cavallo da campagna, i quali hanno spesso e volentieri specifiche necessità, ma non sono considerati al pari dei cavalli da agonismo, ma visto che io sono la regina delle scelte e delle attività impopolari, ho scelto questo percorso, che di sicuro non mi arricchirà economicamente né mi renderà celebre, ma se avessi voluto un lavoro con il quale diventare ricca, avrei preso tutt’altra strada.

Non sono estranea alla gavetta, quella della vecchia scuola, quando pulivi box, cavalli e finimenti per poter montare. Fu un ottimo periodo formativo, ci sono cose che non impari sui libri, altre invece hai modo di metterle in pratica dopo averle lette sui libri.
Impari a sentire, ad allenare la mente, l’occhio e il tatto, impari a rubare con gli occhi e fare tesoro di tutto, del bene e del male, perché per sapere come si fanno le cose per bene, devi anche sapere il come non vanno fatte e capirne il motivo, ma soprattutto lavori tanto su te stesso perché lo fai per te.

Nel 2014 conseguo il Diploma Equiter Equine Sport Massage Apprentice (E.S.M.A.), che ha dato il via ad un ulteriore periodo di gavetta e studio mirato a migliorare la pratica e accrescere le mie conoscenze riguardo i trattamenti muscolari per il benessere del cavallo e come supporto al lavoro. Contemporaneamente continuavo a montare e occuparmi dei cavalli a tuttotondo come groom errante, non in un solo maneggio, andavo dove riuscivo ad ottenere un accordo.
Poco a poco arrivarono i primi clienti, per lo più cavalli anziani, acciaccati e cavalli da rimettere a lavoro, ma fu decisamente formativo e altrettanto soddisfacente vedere i buoni risultati ottenuti, nonostante la non semplicità delle situazioni.

A marzo del 2015 cambio completamente libro e abbandono definitivamente il mondo dell’agonismo per tuffarmi in ciò che mi è sempre piaciuto di più, l’equitazione di campagna non agonistica.
Da marzo 2015 fino a novembre 2018 ho lavorato per nove mesi l’anno presso il maneggio de l’Agriturismo I Moresani, a Casal Velino, affiancando quello che è stato ufficialmente il mio ultimo istruttore di equitazione prima di proseguire da sola. Nel periodo invernale continuavo a studiare e praticare con i privati, prendendo anche lezioni di equitazione da chiunque avesse qualcosa da insegnarmi, anche semplici privati, e lì scoprii che un semplice appassionato non ha solo da imparare, ma anche da insegnare. Compresi che non bastano i pezzi di carta a renderti capace, quelli sono una formalità, serve molto altro e non è detto si possa comprare, talvolta devi avere la capacità di maturarlo nel tempo.
Nel 2017 ho frequentato il corso Trekking a Cavallo e nel 2018 quello di Equiturismo International.
Da marzo 2019 a novembre 2021 ho gestito da sola lo stesso maneggio per il quale già lavoravo da qualche anno, operando come gestore, tuttofare in maneggio, istruttore di equitazione base e accompagnando gruppi di passeggianti a Casal Velino e dintorni.
I cavalli con i quali ho lavorato in maneggio credo siano tra i pochissimi cavalli da maneggio e turismo equestre ad aver avuto la fortuna di venir massaggiati e ginnasticati con regolarità per il loro benessere fisico e la prestanza in attività.

Non ho mai smesso di studiare e provare per conto mio, e credo che questa sia una cosa alla quale non porrò mai fine. Non mi limito ai corsi, sono molto autodidatta nello studio e nel mettere in pratica soprattutto perché posso non solo avere i miei tempi, ma anche conoscere l'argomento che mi interessa sotto altri aspetti. 

Dal 2022 ho deciso di dedicarmi prevalentemente ai privati per quel che riguarda il mio lavoro equestre. Casal Velino e dintorni, mi piace il Cilento, magari un giorno costruirò il mio maneggio, ma solo scuola non agonistica per attività in campagna e privati. Niente agenzie, niente passeggianti occasionali che chiedono di “fare un giro” o “divertirsi a cavallo”, non coincide con la mia personalissima etica equestre. È stato divertente, ma anche logorante, e preferisco dedicarmi ai cavalli per il loro benessere, non per il momentaneo divertimento altrui.

Cos’è che faccio

  • Massaggio muscolare e stretching per cavalli. Pratico il massaggio sportivo, ma utilizzo diversi tipi di massaggio proprio perché le esigenze sono differenti, anche nel tempo per quel che riguarda lo stesso cavallo.
  • Lavoro con il binomio per migliorare la pratica ed il benessere del cavallo, ovvero lezioni di equitazione su misura con esercizi per il benessere del cavallo e l’equilibrio del binomio.
  • Informazione equestre su internet. Conoscere e capire è fondamentale per una buona pratica e per occuparsi al meglio del cavallo.

Come ha avuto inizio Il Cavallo – Benessere & Bellezza

Come probabilmente sai condivido ciò che ho imparato, che imparo, che osservo, che faccio.
Fondato nel 2014 con l’idea di promuovere la conoscenza riguardo il cavallo e renderla accessibile ai più, anche da un punto di vista linguistico. Più cose imparavo e capivo, più sentivo la necessità di farle sapere anche a chi ancora non le sapeva, così aprii il blog, ma i primi anni sono stata poco costante nelle pubblicazioni, mi sono dedicata di più al lavoro sul campo che al lavoro sul web. 
Hai sicuramente notato che i miei post non hanno un linguaggio professionale e molte cose sono semplificate in modo davvero elementare, e quando utilizzo certi termini indispensabili li spiego affinché si capisca di cosa parlo. 
Lo faccio per rendere i contenuti semplici e comprensibili ai più, e credimi quando ti dico che non è affatto semplice e che devi scegliere cosa lasciare indietro per poi spiegarlo in un secondo momento, ma si fa.

Sono convinta che conoscere il cavallo sia il modo migliore per occuparsene, ma per conoscere bisogna anche capire.

Non scrivo per i professionisti, loro non hanno certo bisogno di me, ma scrivo per chiunque sia interessato a leggere.

Credo che quando si acquisiscono conoscenze la cosa migliore che si possa fare è condividerle, tenersele gelosamente per sé e portarsele nella tomba non serve a nulla e non apporta alcun beneficio a nessuno, tantomeno ai cavalli, ma attenzione, bisogna sempre avere una mente aperta e flessibile. L’ottusità mentale, anche se arricchita dalla conoscenza, è pari all’ignoranza, dunque bisogna conoscere, capire e riflettere sulla realtà che si presenta tenendo conto delle sue innumerevoli varianti.

Sul farsele pagare le conoscenze ed il tempo speso per condividerle, beh, ho monetizzato il blog.
Quando metto a disposizione la mia professionalità mi faccio pagare.

Al momento sento di avere ancora molto da apprendere prima di poter insegnare con assolute certezze, ed il blog mi permette non di insegnare, ma di condividere, ed è esattamente questo lo scopo per cui l’ho creato, semplice condivisione.

Il nome inizialmente non era questo. Lo decisi quando vidi, dopo diversi mesi, il PSI non messo benissimo quando iniziai a lavorare con lui, fiorire. Stava finalmente molto bene ed era diventato veramente molto bello. Da qui l’idea che la bellezza ed il benessere del cavallo vanno curate e coltivate, e che il benessere si manifesta con la bellezza, per questo Il Cavallo – Benessere & Bellezza.

Questo è quanto.


Tutto ciò che potrebbe servirti sapere in più in un link

Post popolari in questo blog

Figure da maneggio

Perché il cavallo sfodera?

Cosa non deve mangiare il cavallo?