Perché il cavallo sfodera?

Prima pubblicazione 02/07/2018       Aggiornato il 10/02/2021

Perché il cavallo sfodera?


cavallo pene da fuori

Un po’ a tutti noi che frequentiamo assiduamente i cavalli è capitato, almeno una volta, di vedere un cavallo maschio sfoderare il pene, anche senza la minima intenzione di accoppiarsi, magari anche in assenza di cavalle in calore.
È un comportamento non solo degli stalloni, ma anche dei castroni, siano questi stati castrati ormai da molto tempo o da poco. Lo sfoderare il pene e tenerlo giù non ha nulla a che fare con l’accoppiamento.

Ma perché lo fanno?

Al contrario di quanto spesso si legge e si dice in giro (cavallo eccitato e molto libidinoso), il cavallo che sfodera il pene, e lo lascia giù penzoloni, senza erezione o inizio di essa, non è sessualmente eccitato, né manifesta la sua intenzione ad accoppiarsi.
Molto spesso il cavallo sfodera quando è sonnecchiante e rilassato, quando mangia, quando viene spazzolato, durante manipolazioni muscolo-scheletriche, quando è in compagnia e ciò lo rasserena, quando si scambia attenzioni con un altro cavallo, e poco importa se si tratta di un maschio o di una femmina. Sfodera in tutte quelle occasioni in cui è sereno. 
I sensi del Cavallo - Il Tatto
Molti cavalli assumono questo atteggiamento anche dopo un intenso lavoro, come rilassamento dopo una fatica, fisica e mentale. Insomma, lo fanno nelle più svariate situazioni, e nessuna di queste ha a che fare con l’accoppiamento. Il linguaggio del corpo complessivo è infatti molto chiaro, comunica calma e non eccitazione e intenzione a l’accoppiamento.

Anche per la minzione il cavallo maschio sfodera un po’, assume la postura di minzione e poi orina. 
La pipì, indicatore di salute

L’atteggiamento ed il linguaggio del corpo fanno chiarezza sulle sue reali intenzioni

Naturalmente, specialmente nel caso di cavalli interi e stalloni piuttosto libidinosi, o cavalli castrati ma con ugual atteggiamento, prima di affermare che il suo sfoderino è tutto relax, e che non vuole coprire, bisogna tener d’occhio tanti piccoli segnali, specialmente se si è in un maneggio dove ci sono altri cavalli ed altre persone con cui condividere lo spazio. Un cavallo che ha intenzione di coprire va ben tenuto sotto controllo ed a bada, perché può crear problemi. E se in maneggio è un problema, figuriamoci i disastri che può combinare in escursione con gli altri cavalli.

Un cavallo che manifesta la sua intenzione ad accoppiarsi, attua sempre un rituale di corteggiamento, versetti, postura per mettersi in mostra ed apparire forte, tenta un approccio fisico per verificare se la cavalla è disponibile, e talvolta prepotente e rissoso nei confronti degli altri maschi. Il pene sfoderato inoltre non è semplicemente penzoloni, ma c'è un erezione, o inizio di.
Impossibile non rendersi conto delle sue intenzioni se si conoscono i cavalli, e specialmente se si conosce il proprio cavallo.

Un cavallo che sfodera, senza l’intenzione di accoppiarsi, è sereno, il corpo è rilassato o è totalmente impegnato nell’attività che gli piace tanto. In quel momento tutto ciò che fa lo interessa e lo rasserena.

Un cavallo, intero, stallone o castrato che assume la posizione da minzione e sfodera per poi urinare, assume una postura inequivocabile: si mette comodo, distende ed allarga i posteriori, inarca leggermente i lombi, si rilassa, sfodera ed urina. Quando ha finito, ritira e torna in posizione normale, riprendendo ciò che stava facendo. Spesso alcuni cavallo hanno bisogno di qualche attimo di calma per fare la pipì, di fermarsi e rilassarsi, non tutti si fermano, orinano, e ripartono. Quando durante il lavoro il cavallo magari rallenta il ritmo e comincia a sfoderare, probabilmente ha necessità di orinare. Ovviamente bisogna cogliere i segnali del cavallo con il quale sta lavorando. Metterlo in riga o lasciar correre? Tutto dipende dalla sua intenzione.

Se il cavallo sfodera, solo perché rilassato, sereno o sollevato, non crea alcun problema, lasciarlo esprimere non è cosa cattiva. Punirlo invece può diventare un problema, in quanto non si sta punendo un comportamento sgradito, ma una sua manifestazione di benessere.

Se invece sfodera con l’intenzione di accoppiarsi, è opportuno distoglierlo da ciò che lo ha interessato tanto se non è il momento. Un lavoro di educazione è molto importante.

Evitare di confondere la necessità di urinare e la posizione da minzione con altro. In questo caso è bene lasciarlo fare.

Bisogna essere capaci di interpretare i segnali e bisogna conoscere il linguaggio del cavallo, solo così si evitano fraintendimenti.

Non è anomalo un cavallo che sfodera sotto anestesia.

Cosa avviene dal punto di vista fisico

Quando il cavallo sfodera, non per eccitazione e stimolo a l’accoppiamento, avviene il rilassamento dei muscoli pelvici profondi ai quali è collegato il pene, di conseguenza questo tende a cadere, fuoriuscendo anche dal fodero, da qui sfoderare. Non tutti i cavalli però sfoderano in modo vistoso o di frequente.

Quando il cavallo comincia a muoversi più attivamente, inevitabilmente il pene cadente viene ritirato per azione attiva dei muscoli, poco a poco o rapidamente, è soggettivo da cavallo a cavallo.

 

Quando preoccuparsi

Un cavallo che sfodera e non ritira, o che lo sfoderare è accompagnato da anomalie riguardo la coordinazione, potrebbe avere problemi neurologici di varia natura, dunque è il caso di parlarne con il veterinario quando il quadro della situazione appare anomalo.

Un cavallo che sfodera e fatica a ritirare potrebbe anche aver subito una lesione. Contattare il veterinario.

In caso di colica o di problemi di orinazione, il cavallo potrebbe sfoderare per provare ad urinare, ma con esito negativo, o riuscire ma a fatica. Contattare il veterinario.



Copyright © 2014 – data odierna
Il Cavallo - Benessere & Bellezza di Lisiana Patalano.
Tutti i diritti riservati.