Figure da maneggio



Figure da maneggio



Il lavoro in piano nel rettangolo è una parte fondamentale del lavoro in sella, sia per il cavallo che così fa anche ginnastica, che per il cavaliere così impara ad ascoltare il cavallo e cosa sta accadendo sotto la sella (es. battere la sella sul diagonale corretto o meno, il cavallo impiega o no la schiena e spinge col posteriore, il cavallo sta camminando bene o ha qualche problema di andatura tra lievi zoppie o fabbrica, ecc.., il cavallo è teso e quindi potrebbe avere una qualsiasi reazione del caso, ecc..), ad essere preciso e pulito con la postura e l’esecuzione degli esercizi e migliorare la gestione generale del cavallo evitando di stare in sella in balia del cavallo stesso libero di fare quello che vuole e come vuole (es. mantenere ad un’andatura regolare, allungare e riaccorciare l’andatura a comando, eseguire correttamente ed in modo pulito i cambi di andatura senza che il cavallo “rompe” ad esempio dal trotto allungato rompe al galoppo, eseguire correttamente e con l’andatura richiesta i vari esercizi, mantenere la distanza tra un cavallo e l’altro, ecc..).

Per lavorare nel rettangolo effettuiamo delle figure che hanno o meno dei cambiamenti di mano, queste si chiamano figure da maneggio e possono essere semplici o composte tra di loro in modo da creare diversi esercizi che rendono vario il lavoro in piano. Sono essenziali per il lavoro in piano e vengono eseguite sia a mano destra che a mano sinistra, con o senza cambiamento di mano.
Per identificare la mano di lavoro il cavaliere deve guardare la mano che si trova al centro del rettangolo. Se la mano che guarda il centro del campo è la sinistra allora si sta lavorando a mano sinistra, se invece la mano che guarda il centro è la destra allora si sta lavorando a mano destra. I cambiamenti di mano servono per passare dal lavoro a mano sinistra al lavoro a mano destra e viceversa. Lavorare il cavallo ugual tempo e con uguali esercizi sia a mano destra che a mano sinistra è molto importante per il buon sviluppo omogeneo della muscolatura e della coordinazione, si sta facendo una buona ginnastica, effettuare molti cambiamenti di mano è un ottimo esercizio per il binomio così cavallo e cavaliere imparano ad ascoltarsi a vicenda, essere precisi e puliti negli esercizi.



In agonismo, specialmente nel Dressage, saper eseguire correttamente le figure da maneggio in modo preciso e pulito è un punto importantissimo, se non si sa eseguire ciò non si può andare avanti, non solo nel dressage ma in qualsiasi disciplina poiché sono esercizi fondamentali.
Anche chi ha il cavallo a casa troverà giovamento nell’esecuzione delle figure da maneggio, non importa che gare non se ne fanno, il cavallo deve fare sempre e comunque ginnastica per mantenersi in ottima salute fisica e mentale.

 




Le figure principali

 

 

Cambiamento di mano in diagonale

La diagonale consiste nel tagliare il campo in diagonale, entrando da un angolo, passando per il centro ed uscendo dall’altro. La diagonale è un esercizio che va eseguito sia a mano destra che a mano sinistra, in tutte e tre le andatura (passo, trotto, galoppo) allungate o meno.
La diagonale solitamente si effettua sul lato corto del campo e prevede un cambiamento di mano.
cambiamento di mano in diagonale


Per la diagonale sul lato corto si passa il primo angolo del lato corto del campo ed al successivo, dopo aver impiegato l’angolo si prosegue verso il centro del campo e si esce poco prima dell’angolo diagonalmente opposto a quello di entrata uscendo alla mano opposta alla quale si è entrati nella diagonale.

Nella foto esempio
a mano destra: entro in F, passo per X, esco in H.
a mano sinistra: entro in H, passo per X, esco in F.
viene effettuato un cambiamento di mano.


Una diagonale alternativa si può effettuare sul lato lungo del campo.
Si percorre il lato lungo del campo e dopo aver impiegato il primo angolo del lato corto si scende in diagonale per uscire all’angolo diagonalmente opposto e continuando a percorrere il lato lungo.
cambiamento di mano diagonale dal lato lungo


Nella foto esempio
a mano sinistra: entro in un punto centrale tra A e K, passo per X, esco da un punto centrale tra C ed M.
a mano destra: entro in un punto centrale tra C ed M, passo per X, esco da un punto centrale tra A e K.   






Contro-cambiamento diagonale

contro-cambiamento diagonale
Il contro-cambiamento diagonale è un esercizio che non prevede un cambiamento di mano e si effettua sul lato lungo del campo. Al primo angolo del lato lungo si impiega l’angolo e si va in diagonale verso X, anziché proseguire come si farebbe una normale diagonale, nel contro cambiamento da X si va in diagonale verso il secondo angolo del lato lungo, si esce impiegando l’angolo e si prosegue per la pista.
Può essere effettuato in tutte e tre le andature sia a mano destra che a mano sinistra.

Nella foto esempio
Contro-cambiamento a mano sinistra: Entrata in F, si raggiunge X e si va verso M per uscire.  
Contro-cambiamento a mano destra: Entrata in M, si raggiunge X e si va verso F per uscire.




Cambiamento in diagonale breve

cambiamento in diagonale breve
La diagonale breve è come una normale diagonale, ma dopo aver impiegato l’angolo si va in diagonale verso l’altro capo del campo prima si passare per il centro e quindi si esce molto prima di raggiungere l’angolo opposto. Anche in questo caso è previsto un cambiamento di mano e può essere eseguita in tutte e tre le andature, sia a mano destra che a mano sinistra.

Nella foto esempio
Cambiamento in diagonale breve a mano destra: entra in entrata in K, raggiunge L, esce in B e ritorna sulla pista a mano sinistra.




Cambiamento di mano trasversale

cambiamento trasversale
Quando si effettua un cambiamento di mano trasversale si taglia il campo su un punto qualsiasi del lato lungo, uscendo dalla pista si passa per il centro e si raggiunge il lato lungo opposto al quale si è entrati ritornando a percorrete la pista. Solitamente viene effettuato al centro del lato lungo (dove passano in linea retta B, X, E), ma nulla impedisce di effettuare un cambiamento di mano trasversale in un punto qualsiasi da un lato lungo all’altro del campo, la cosa essenziale è andare dritto, bisogna realizzare una linea retta.
Può essere effettuata in tutte e tre le andature.

Nella foto esempio
A mano sinistra: entro in B, passo X, esco in E effettuando un cambiamento di mano.



Tagliata trasversale


tagliata trasversale
La tagliata trasversale non prevede cambiamento di mano e si effettua tagliando al centro il lato lungo del campo per raggiungere quello opposto avendo cura di fare una linea retta dalla parte di entrata a quella di uscita. Si effettua come il cambiamento di mano trasversale, con la differenza che anziché cambiare mano si prosegue alla mano dalla quale si è entrati.

Nella foto esempio
A mano destra: entrata in B, si passa X, si esce in E per proseguire sulla pista andando a destra, nella direzione di H.
A mano sinistra: entrata in E, si passa X, si esce in B per proseguire sulla pista andando a sinistra, nella direzione di R.




Cambiamento di mano longitudinale

cambiamento di mano longitudinale
Un cambiamento di mano longitudinale consiste nel raggiungere il lato corto opposto del campo a quello di entrata. Trovandosi a metà del lato corto, uscendo dalla pista percorrendo in lungo il campo avendo cura di fare una linea retta per poi uscire dalla parte opposta e ritornare a percorrere la pista effettuando un cambiamento di mano. Viene solitamente effettuato al centro del lato corto (dove passano in linea retta A, X, C), ma può essere preso in considerazione un qualsiasi punto del lato corto, l’importante è percorrere in lungo il campo effettuando una linea retta.
Può essere effettuata in tutte e tre le andature.

Nella foto esempio
A mano sinistra: entro in A, passo X, esco in C effettuando un cambiamento di mano. 


 


Tagliata longitudinale

tagliata longitudinale
La tagliata longitudinale è molto simile al cambiamento di mano trasversale, con la differenza che non viene effettuato il cambiamento di mano. Entrando dal lato corto del campo, si percorre questo in lungo per uscire al lato lungo opposto a quello di entrata, si torna a percorrere la pista alla stessa mano di entrata, se si è entrati nella longitudinale a mano destra si uscirà andando a destra, e se si è entrati a mano sinistra si uscirà andando a sinistra.

Nella foto esempio
A mano sinistra: entrata in A, si passa per X, uscita in C per proseguire sulla pista andando verso sinistra, nella direzione di H.
A mano destra: entrata in C, si passa per X, uscita in A per proseguire sulla pista andando verso destra nella direzione di K.




Volta

volta
La volta è un esercizio che consiste nell’effettuare uno o più cerchi, grandi circa ¼ del campo da lavoro. Viene eseguita solitamente nei 4 angoli poiché la curva facilita l’esecuzione della volta. Può essere eseguita nelle 3 andature.








Circolo

circolo

 Il circolo è un esercizio che consiste nell’effettuare uno o più grandi cerchi grandi circa la metà del campo da lavoro, si effettua in una delle due parti del campo. Può essere eseguito nelle tre andature.









Cambiamento di mano in mezza volta e mezzo circolo

cambiamento di mano in mezzo circolo e mezza volta
Il cambiamento di mano in mezza volta, ma anche con un mezzo circolo, consistono nel non completare ma tagliare il cerchio. Si entra come per effettuare un cerchio, ma anziché richiuderlo si esce in diagonale alla mano opposta a quella di entrata.
A mano sinistra: entrata a mano sinistra ed uscita a mano destra.
A mano destra: entrata a mano destra ed uscita a mano sinistra.
Può essere effettuato in tutte e tre le andature.

  


Cambiamento in cerchio

cambiamento in cerchio
Nel cambiamento in cerchio non bisogna tornare in pista, ma va effettuato continuando la figura circolare. Il cerchio ha circa le stesse dimensioni del circolo.
Dopo aver effettuato uno o più cerchi, senza tornare sulla pista si taglia il cerchio per il centro per continuare l’esercizio alla mano opposta.
Effettuando un cerchio a mano destra, si taglia per il centro e si continua il cerchio a mano sinistra, mentre se il cerchio è a mano sinistra si taglia per il centro e si continua l’esercizio a mano destra.




Serpentina

serpentina
La serpentina non è altro che una serie fluida di cambiamenti trasversali ed occasionalmente longitudinali. La serpentina può essere larga effettuando meno cambiamenti, o stretta, effettuando più cambiamenti. Non sempre prevede un cambiamento di mano. Se i cambiamenti sono dispari allora ci sarà un cambiamento di mano quando si tornerà a percorrere la pista, se invece sono pari il cambiamento di mano non ci sarà.
Si può eseguite nelle tre andature.

Nella foto esempio
Serpentina con cinque cambiamenti, entrata a mano destra ed uscita a mano sinistra.




Otto

otto
L’otto è una figura che può essere eseguita in qualsiasi punto del camp, in lungo in largo o anche in diagonale, a tutte e tre le andature. Consiste nel disegnare un 8 realizzando due semicerchi che si congiungono. Si comincia con il formare un cerchio, ma prima di chiuderlo si effettua un cambiamento di mano e si realizza un cerchio, chiuso questo cerchio si conclude l’otto effettuando un altro cambiamento di mano ed il semicerchio che completa quello iniziato.
L’otto non prevede un cambiamento di mano, se si entra a mano destra si esce anche a mano destra, e se si entra a mano sinistra nella figura si uscirà a mano sinistra. 


Nella foto esempio
Un otto a mano destra.


Qualche spunto per le combinazioni


Una volta imparato ad eseguire queste figure base è possibile combinarle tra di loro per variare il lavoro e fare sempre nuovi esercizi di gestione e di ginnastica per il cavallo.

Ecco qui alcune idee di combinazione, ma conoscendo e sapendo eseguire le figure da maneggio è possibile crearne sempre di nuovi.
 
Cambiamento diagonale con circolo al centro


Cambiamento di mano longitudinale con successivo contro-cambiamento diagonale.

Serpentina con volte centrali ad ogni trasversale

Cambiamento di mano trasversale con l’immediata esecuzione di una volta all’angolo.


.


Queste sono delle idee, ma quando bisogna far fare ginnastica al cavallo e migliorare con la pratica nulla toglie alla fantasia di fare sempre nuove combinazioni, più o meno impegnative, sempre adatte al binomio. 




Testo protetto da Copyright ©
Il presente testo è proprietà di Lisiana Patalano
Qualsiasi duplicazione senza consenso dei testi contenuti in Il Cavallo – Benessere & Bellezza di Lisiana Patalano è illegale e punibile con la legge

I post più letti

Limite di peso

Gasterophilus

Gonfiore degli arti

Puoi contattarmi qui

Nome

Email *

Messaggio *