Post

Visualizzazione dei post da Gennaio, 2018

Il fango

Immagine
Il fango 
Il fango è sia nemico che alleato per la salute del cavallo. Non parlo dei fanghi termali, ma del comunissimo e diffusissimo fango, l'impasto di acqua e terra.


Cavallo infangato, cavallo contento Molti cavalli hanno una vera e propria passione per il fango. Si rotolano e si impastano, allegri e soddisfatti. Il fango infatti funge da protezione, sia da umido che da secco, contro gli insetti, poiché crea una barriera difficile da penetrare, e talvolta, con quelle incrostazioni che odiamo tanto, il fango è un alleato anche contro il vento; impastandosi con il pelo invernale ed indurendosi, il fango crea una barriera che impedisce al vento di arruffare il pelo e di raffreddare la cute.
Il fango è anche una protezione contro il sole.

Il cavallo cresciuto all'aperto, e vale anche per il cavallo domestico, sa autogestirsi con il fango, proprio per questo è bene fornirgli un paddock ampio, nel quale può avere sia del fango, che una zona asciutta, dove stazionare quando n…

Lettiera permanente

Immagine
Lettiera permanente 
La lettiera permanente si differenzia dalla comune lettiera, non per il materiale, ma per la manutenzione. La lettiera permanente infatti non richiede una manutenzione impegnativa, né ripetitiva durante la giornata.

La lettiera permanente consiste in una lettiera fissa, che viene pulita superficialmente, e man mano sempre aggiunta. La quantità di lettiera che viene eliminata è nettamente inferiore rispetto all'ordinaria manutenzione della lettiera. Però, come una lettiera normale, richiede pulizia quotidiana.
Può essere in truciolo, ma anche in paglia e talvolta in sabbia o terra, queste ultime due adatte solo per la capannina in paddock.

In cosa consiste la pulizia della lettiera permanente? Bisogna solo eliminare le feci, materiale solido come ad esempio il fieno non mangiato e sporco (in quella di truciolo), e se proprio necessario, la parte maggiormente umida, nulla più.
Ripulita dagli elementi solidi, si muove la superficie e si pareggia il fondo, ed og…

Un'idea su l'accrescimento del cavallo

Immagine
Un'idea su l'accrescimento del cavallo
Tutti i cavalli, indipendentemente dalla razza, impiegano lo stesso tempo per completare lo sviluppo dello scheletro.
Alcuni cavalli impiegano dai 3 ai 5 mesi circa, in più o in meno, rispetto agli altri, nello sviluppo delle ossa, ma tutti i cavalli non hanno lo scheletro completamente maturo prima dei 7 – 8.
Cavalli di piccole densioni, o i pony, impiegano meno tempo a completare lo sviluppo rispetto ai cavalli di struttura ossea più grande, come i cavalli alti lunghi e massicci. Si tratta però di qualche mese, che nel complesso, alla fine di tutto il processo, risulta essere un anno, un anno e mezzo. Quindi 6 anni circa, al fronte dei 7 - 8 anni.

L'unico modo per sapere esattamente a che punto è realmente lo sviluppo delle ossa di un determinato cavallo, è fare le radiografie.
Conoscendo l'età si ha un'idea approssimativa della situazione, ma non si può sapere con certezza a che punto è, e soprattutto, ad occhio nudo, n…