Massaggio muscolare e stretching per cavallo.



Massaggio muscolare e stretching per cavallo.


 
Il Cavallo - Benessere & Bellezza 



Il massaggio muscolare, benché esiste da 50 anni, se non qualcosa in più, è una pratica ancora poco usata e conosciuta qui in Italia, eppure è la risoluzione a tantissimi problemi che colpiscono il muscolo del cavallo e che aiuta a preparare al meglio il cavallo al lavoro ed all’agonismo, oltre che per il semplice benessere e relax.



È anche vero che è una pratica che ha un certo costo, perciò prevale in ambienti ristretti, eppure poco alla volta sempre più professionisti stanno decidendo di dare il loro contributo professionale a più persone, non solo negli ambienti più agiati in cui ci sono cavalli di un certo livello, ma anche negli ambienti più popolari ed accessibili come maneggi, agriturismi e per i privati che magari hanno il cavallo per lavoro nei campi o per passione.



Tutti i cavalli sono uguali sul punto di vista anatomico, non importa il prezzo, la razza ed il prestigio della scuderia in cui si trova, stress fisico e mentale, problemi muscolari, bisogno di un aiuto in più per prepararsi ad un qualsiasi lavoro o tornare a lavorare al top.. sono cose che colpisce tutti, e tutti trovano beneficio in questa pratica.



Da sapere che massaggio muscolare sportivo i fisioterapia non sono affatto la stessa cosa, benché in certe circostanze occorrono entrambe. Queste due pratiche sono pari al massaggio per umani ed alla fisioterapia per umani.



Quando si ha bisogno di migliorare la muscolatura in tutti i sensi, quando si hanno dolori e rigidità muscolari e tendinee da risolvere, quando si cerca semplicemente il relax o c’è il bisogno di stimolare tutto il fisico, si va dal massaggiatore, non dal fisioterapista.



Invece quando abbiamo subito un infortunio o siamo costretti a lunghi periodi di immobilità e ciò ha compromesso la mobilità dell’articolazione e dobbiamo recuperarla, o bisogna mettere a posto un’articolazione poiché problematica, o per qualsiasi altro problema legato alle articolazioni (quindi scheletro) o problemi muscolari importanti, ci rivolgiamo al fisioterapista, non al massaggiatore.



In altri casi invece bisogna non solo mettere a posto l’articolazione, ma recuperare muscolarmente. In questo caso massaggiatore e fisioterapista cooperano.



Per il cavallo, e per qualsiasi altro animale, la situazione è identica.





Ma che cos’è il massaggio muscolare sportivo?




Il massaggio muscolare sportivo è la versione equina del massaggio praticato sugli atleti umani. Quando fu inventato venne preso in considerazione il tradizionale massaggio muscolare, e con vari studi, adattato all’anatomia, complessa e totalmente diversa rispetto a quella umana, del cavallo, in modo da ottenere un tipo di massaggio specifico per gli equini.

Con il tempo, lo studio continuo, la pratica e l’esperienza ogni massaggiatore ha sviluppato un suo metodo, proprio come avviene con i massaggiatori per umani, anche se un po’ tutti nascono da un metodo base.

Per questo motivo non si può dire che un metodo è migliore o peggiore di un altro, anche se magari uno è più studiato e valido dell’altro, la bravura però sta tutta nel massaggiatore. C’è da sapere che il massaggiatore equino, così come il massaggiatore umano, deve conoscere anatomicamente molto bene il cavallo, e sapere come funziona la meccanica del movimento, quindi sono persone qualificate, non gente improvvisata. Proprio per questo è altamente SCONSIGLIATO il fai da te, o il mettere il proprio cavallo in mano a chi si improvvisa tale, poiché i danno possono essere veramente importanti, dalla formazione di ematomi, all’accentuazione di rigidità e nei casi gravi stiramenti o strappi muscolari e tendinei.

Affidatevi sempre e solo a persone qualificate e seguite i loro consigli. Il massaggiatore è come il veterinario, o il maniscalco o pareggiatore.. una figura professionale competente su cui fare affidamento, non il primo che passa e dice di saper fare.





Il massaggio è una vera e propria ginnastica passiva, che non solo aiuta a rinvigorire, drenare, sciogliere ed elasticizzare muscoli e tendini, ma infonde al cavallo relax fisico e mentale, benessere generale.

Il massaggio stimola e risveglia i muscoli senza affaticare fisicamente e mentalmente il cavallo, che durante il massaggio non deve fare nulla, tranne che rilassarsi. Non dover fare sforzi significa anche che non viene prodotto acido lattico, che finirebbe per essere accumulato, al contrario viene drenato. Senza lo sforzo tutte le varie rigidità vengono sciolte, eliminando così il dolore, conseguenza della rigidità, che è causata da eccessivo sforzo o accumuli di acido lattico, o anche entrambe le cose.



Lo stretching viene sempre abbinato al massaggio poiché migliora l’elasticità, e completa la ginnastica passiva.





Cosa fa e come funziona?




Con il massaggio l’intera muscolatura viene riscaldata in modo omogeneo e non è sottoposta a stress e surriscaldamento, lavorando normalmente avviene il contrario.

La circolazione sanguigna e anche quella linfatica vengono stimolate ed in un certo senso accompagnate, e grazie a specifiche manovre raggiungono anche i punti in cui non sono molto attive.



Bisogna sapere che il sangue porta nutrimento ed ossigeno a tutti i tessuti del corpo, oltre a drenare le scorie e l’acido lattico, quindi una buona circolazione è indispensabile per un buon fisico. Inoltre il calore è un vasodilatatore, ciò significa che i vasi sanguigni dilatati, ma non eccessivamente e non sottoposti a stress, consentono un passaggio del sangue migliore. Questo calore che però non accalda, indotto con il massaggio, regala al cavallo una sensazione di sollievi e benessere.





Zone fredde colpite da contratture, cicatrici muscolari conseguenza di strappi, stiramenti o varie lesioni ormai guarite, ma che lasciano il segno, sono tutte zone in cui la circolazione sanguigna scarseggia, causano rigidità nei movimenti e anche dolore. Con il massaggio la circolazione viene maggiormente stimolata anche in queste zone, sciogliendo le rigidità e favorendo il recupero dell’elasticità del cavallo, ed eliminando quella sensazione di costrizione ed il dolore quando poi andrà a lavorare. Per migliorare e garantire migliore elasticità viene abbinato lo stretching.



Un cavallo privo di rigidità è un cavallo che non ha dolore, è più elastico quindi migliore nelle sue performance e nettamente più disponibile al lavoro.



Il massaggio e lo stretching riescono a far emergere, comprendere ed utilizzare al cavallo tutto il suo potenziale fisico. Il cavallo che viene sottoposto a massaggio si sente immediatamente meglio, inoltre poco a poco acquista una propriocettività migliore, una coordinazione migliore e non si risparmia, perché sente il suo fisico in ottima forma.

Il cavallo, come tutti i viventi, compresi no umani, è consapevole del suo corpo, magari non sa che la spalla si chiama spalla, il collo si chiama collo, ed il quarto posteriore si chiama quarto posteriore, ignora queste nozioni, ma sa di avere quelle zone, sa se gli fanno male o meno quando lavora, e quindi si regola di conseguenza.

Un cavallo che si sente bene non si risparmia e da sempre il meglio. 






Il massaggio e lo stretching per l’atleta



Il cavallo atleta necessita di massaggio e stretching, abbinato all’allenamento, per poter rilassare e mantenere soda la muscolatura, liberarsi dalle tossine più facilmente e rapidamente migliorando il drenaggio dei tessuti e per migliorarne la flessibilità. Questo gli consente di dare il meglio di se durante le competizioni, ed usare al meglio tutto il potenziale del suo fisico che riesce ad avere forza ed elasticità. 





Il massaggio e lo stretching per il cavallo che deve tornare a lavorare



Periodi di stop come una stagione passata al prato, o il cambio di abitudini dovute al cambio di proprietario, o tanti altri motivi (che in questo caso non includono infortuni ed interventi chirurgici che hanno compromesso la mobilità), rendono il cavallo fiacco e talvolta il tono muscolare scende. Prima di poter tornare a lavorare, che sia nelle scuole, o equiturismo, competizioni, lavoro nei campi.. qualsiasi attività svolga, il cavallo deve avere prima un periodo di recupero, in modo da evitare che lo stress improvviso, causato da uno sforzo importante chiesto ad un muscolo non pronto, sia la causa di danni. L’affaticamento non è la strategia giusta da seguire per un buon fisico, anzi è al contrario la strategia per distruggere un buon fisico.



Il massaggio e lo stretching in questo caso riesce ad accelerare i tempi di recupero della forma fisica, senza sovraffaticare il cavallo, ma attivando i muscoli. Naturalmente bisogna anche lavorare, ma senza eccessi, questa ginnastica passiva affiancata al lavoro in sella e da terra, aiuta enormemente a raggiungere un fisico ottimale.






Il massaggio e lo stretching per combattere le rigidità



Le rigidità muscolari affliggono anche i cavalli. Un rimedio definitivo è il massaggio poiché attivando la circolazione, e grazie anche al calore le scioglie. L’uso di farmaci antidolorifici invece le maschera, e gli antinfiammatori si usano per le infiammazioni, non per altro, e più spesso di quanto si pensa anche se l’infiammazione è sparita la rigidità lì è rimasta. Inoltre è sempre bene non dare troppi farmaci al proprio cavallo. come fanno male a noi, fanno male anche a loro.



Le rigidità sono causate da diversi motivi, i più comuni sono cattivo lavoro, che non promuove la flessibilità, quindi un lavoro molto in tensione e poco in distensione. Contratture muscolari, quindi ci troviamo ad avere zone più o meno estese molto rigide. Rigidità da sforzo, non è presente una contrattura ma la zona è molto affaticata e si presenta rigida. Rigidità da acido lattico, e questo avviene quando gli accumuli di acido lattico sono tali da incollare le fibre muscolari; in questo caso si rischia l’atrofia, poiché tali accumuli non consentono il corretto nutrimento ed ossigenazione, oltre che drenaggio, dei tessuti, ed ad un periodo di riposo il massaggio è la soluzione migliore per promuovere la circolazione e liberare i muscoli. Rigidità causate da tessuto cicatriziale, ricordo di vecchi strappi muscolari o traumi…. La rigidità muscolare dipende da diversi motivi insomma, ma per tutti questi motivi la soluzione ideale sono massaggio e stretching poiché promuovono la naturale stimolazione dei tessuti, ed ovviamente il corretto lavoro affiancato.



Le rigidità muscolari sono davvero invalidanti per un cavallo poiché lo bloccano. Una zona priva di elasticità non consente un movimento naturale più ampio, è un vero e proprio freno, che frena il cavallo nelle sue prestazioni atletiche e lavorative. Risolverle è l’unico modo per ottimizzare e far sentire meglio il proprio cavallo. 




Il massaggio e lo stretching per drenare



I muscoli per essere sodi e privi di rigidità devono anche essere ben drenati. Il drenaggio avviene naturalmente, ma talvolta stimolarlo è ciò che ci vuole per avere risultati migliori. Le tossine che si accumulano, e soprattutto l’acido lattico che si accumula, poco a poco irrigidisce muscoli e tendini. Lo scopo del massaggio è anche quello di drenare per far si che ciò non accada.

Spesso e volentieri dopo il lavoro stretching e massaggio a scopo di drenare sono un rimedio rilassante e piacevole per combattere l’affaticamento post lavoro, e scaricare lo stress, oltre alle tossine e prevenire eventuali piccoli dolorini, molto noiosi.






Massaggio e stretching… possono beneficiarne tutti!



Tutti i cavalli traggono beneficio dalla pratica del massaggio e dello stretching. L’atleta, il cavallo che deve tornare a lavorare, quello che lavora, ma anche il cavallo anziano. Purtroppo per via dell’età la flessibilità ed il tono muscolare cominciano a calare, con il massaggio e lo stretching si rallenta questo processo di calo, e con il corretto lavoro e la corretta alimentazione, si aiuta il cavallo anziano a stare decisamente meglio. Il massaggio attivando la circolazione migliora anche il metabolismo, quindi un cavallo anziano, un cavallo che assimila poco, un cavallo magrolino, traggono beneficio non solo sul punto di vista fisico, perché è una ginnastica, ma allo stesso tempo è molto rilassante, ma anche perché i nutrienti vengono assimilati meglio e quindi distribuiti all’organismo per nutrirlo. Anche il cavallo che si stressa facilmente beneficia del massaggio, poiché ciò lo rilassa molto.



In sostanza per sapere il cavallo cosa prova e come si sente, basti pensare a quando si va in beauty farm a fare i massaggi. La sensazione è la stessa…. Molto piacevole, no? 




I benefici del massaggio muscolare sportivo e dello stretching, ovviamente abbinati al corretto lavoro

  • Dilata i vasi sanguigni
  • Migliora la circolazione sanguigna e linfatica
  • Aumenta il numero si globuli rossi stimolandone la produzione
  • Aumenta e migliora l’ossigenazione ed il nutrimento di muscoli e tessuti vari
  • Migliora ed aumenta la circolazione ad articolazioni e giunture
  • Aumenta la produzione di liquido sinoviale nelle articolazioni
  • Allunga il tessuto connettivo migliorandone circolazione e nutrimento così da risolvere e prevenire la formazione di aderenze e ridurre il rischio di fibrosi
  • Risolve e previene crampi muscolari
  • Stimola, aumenta e favorisce l’eliminazione di tossine come l’acido lattico e sostanze di scarto prodotti dall’organismo poiché stimola il drenaggio dei liquidi
  • Aiuta a diminuire l’infiammazione ed il gonfiore a muscoli, tendini ed articolazioni, diminuendo tensione e dolore
  • Stimola la produzione di serotonina ed endorfine
  • Allevia la tensione nervosa
  • Esalta il tono muscolare
  • Migliora l’aspetto del manto
  • Aiuta ad assimilare maggiormente i nutrienti dagli alimenti migliorando e stimolando il metabolismo del cavallo.
 
Ci sono mille motivi per regalare al proprio cavallo i benefici del massaggio e dello stretching, quindi anziché cercare scuse per non farlo, l’ideale è iniziare ad avere una maggiore conoscenza riguardo questa pratica ed iniziare a farla, sempre contattando un massaggiatore qualificato e capace.


Testo protetto da Copyright ©
Il presente testo è proprietà di Lisiana Patalano
Qualsiasi duplicazione senza consenso dei testi contenuti in Il Cavallo – Benessere & Bellezza di Lisiana Patalano è illegale e punibile con la legge

I post più letti

Limite di peso

Gasterophilus

Gonfiore degli arti

Puoi contattarmi qui

Nome

Email *

Messaggio *