Castagna e Sperone

Castagna e Sperone

Castagna e sperone

Castagna

Col nome di castagna si indica un’escrescenza cornea, un residuo d’unghia, situata sul lato interno degli arti del cavallo. Le castagne sono presenti su tutti e quattro gli arti. Internamente a l’arto sopra il carpo, negli arti anteriori; internamente a l’arto sotto il garretto, nei posteriori. Crescono su tutti e quattro gli arti. Non sono identiche tra di loro ma simili, ma possono presentare differenze per forma e dimensione più o meno evidenti. Si tratta di materiale corneo accumulato e non vivo, dunque non c’è sensibilità sulle castagne, se non alla radice. Le castagne si ancorano negli strati profondi del derma, ma non aderiscono a l’osso. Le castagne, una volta che il cavallo è adulto, non crescono in ampiezza, ma crescono continuamente in spessore. Si presentano come una serie di fogli sottili ancorati l’uno a l’altro, che si spaccano e si sfogliano anche da soli, man mano che crescono.  

Si accorciano da sole rompendosi, o è possibile accorciarle manualmente con l’aiuto di un coltellino o una lima, evitando però di intaccarle alla base. Le castagne sono considerate le impronte digitali del cavallo poiché, diversi cavalli, possono avere castagne simili, ma mai identiche.

La dimensione e la rapidità di crescita delle castagne è soggettiva, non ci sono fattori che la condizionano tipo l’età, il sesso, l’alimentazione o altro.


Sperone 

Lo sperone è un’escrescenza cornea, callosa, situata sulla parte posteriore inferiore dei nodelli. Si trova su tutti e quattro i nodelli. Le dimensioni sono variabili da soggetto a soggetto, alcuni cavalli hanno speroni molto vistosi, altri cavalli invece li hanno decisamente piccoli, fino ad essere una piccola punta callosa quasi invisibile. Gli speroni hanno origine nello strato profondo del derma, ma non si ancorano a l’osso. La loro dimensione è soggettiva e non è influenzata da fattori esterni, da l’età, dal sesso, dalla razza o altro. Gli speroni possono essere di dimensione molto simile su tutti e quattro i nodelli, o di dimensione differente. La barbetta più o meno folta dei nodelli non influisce sulla dimensione degli speroni.

Possono essere accorciati se necessario, ma non tirati via eliminandoli del tutto. Tendono a non crescere in modo significativo, come invece accade alle castagne. Gli speroni nel cavallo adulto ha un’ampiezza che rimane tale, possono diventare un po’ più lunghi poiché viene accumulato materiale calloso, ma non più ampi, inoltre la loro crescita non è sempre vistosa.  


Castagna e sperone sono considerati delle vestigi, dei residui delle componenti dell’arto dell’antenato del cavallo.

Entrambi non si possono rimuovere completamente, se non con un piccolo intervento che deve eseguire il veterinario, intervento eseguito solo ed esclusivamente per motivi legati alla salute del cavallo, ma nel 99% dei casi, castagna e sperone, non sono affatto motivo di disturbo per il cavallo.

Per curarne l’estetica è sufficiente mantenerli morbidi con l’olio, così da evitare antiestetiche screpolature e spaccature. Le castagne in particolare, solite crescere in modo vistoso, si possono ritoccare ogni tot. di tempo affinché non diventino particolarmente spesse. Lasciarle al loro stato naturale però non crea alcun problema al cavallo.. forse solo a l’occhio dell’umano.


Copyright © 2014 – data odierna 
Il Cavallo - Benessere & Bellezza di Lisiana Patalano.
Tutti i diritti riservati.