Acqua e ghiaccio - i benefici del freddo

Acqua e ghiaccio - i benefici del freddo 

Questo articolo riguarda l’utilizzo di normale acqua fredda e ghiaccio, non contempla l’utilizzo di sostanze congelanti le quali vanno maneggiate solo da chi di competenza.

Il freddo tramite acqua fredda e ghiaccio, è ampiamente utilizzato da secoli non solo sulle persone, ma anche sugli animali, nel campo equestre fare una doccia fresca alle gambe del cavallo dopo l’attività lavorativa è una vera e propria panacea, così come lo è refrigerare il cavallo che lavora durante il periodo estivo. Ciò non viene fatto sull’onda del “si è sempre fatto così”, è ampiamente dimostrato che acqua fredda e ghiaccio apportano grandi benefici e scarsi effetti collaterali, inoltre sono reperibili e di facile utilizzo.

Abbassare la temperatura

Il freddo ha il naturale effetto di far abbassare la temperatura corporea, quando questa comincia ad alzarsi troppo, o è già elevata, il corpo utilizza tutte le sue risorse naturali disponibili per abbassarla e portarla a livello ottimale per l’organismo. Le risorse naturali dell’organismo però possono non essere sufficienti, può accadere che il cavallo venga spossato da tale attività seppur naturale, perda una gran quantità di liquidi e Sali minerali, o che subisca comunque un colpo di calore. 

Il colpo di calore nel cavallo

Per prevenire tutto ciò, quando si presenta la necessità, è buona norma aiutare l’organismo a mantenere stabile o abbassare la temperatura corporea utilizzando acqua fredda e ghiaccio.

Quando è necessario refrigerare il cavallo rinfrescare sui punti superficiali di maggior afflusso sanguigno o dove riceve immediato sollievo. La testa, il collo, sotto la pancia, nell’interno coscia, sotto la coda, le gambe, i piedi. Si può anche cominciare dai punti dove è presente una sudorazione maggiore, e lasciare per ultimi i punti meno sudati o asciutti. Si può poggiare il ghiaccio alcuni minuti o rinfrescare con doccia fredda o sostare in acqua per alcuni minuti.
Rinfrescando i punti strategici si dona immediato sollievo, si rinfresca gradualmente ma più rapidamente rispetto al bagnare la schiena e la groppa, e non si rischiano sbalzi termici.

Monitorare sempre la reazione del cavallo, se è infastidito o ne trae benessere e regolarsi di conseguenza, per il cavallo non deve essere uno stress. Se il cavallo non è abituato o ha paura è opportuno educarlo gradualmente e con incentivo positivo.

Utile in caso di febbre molto alta, durante il lavoro in giornate calde tra una pausa e l’altra o alla fine del lavoro, in giornate in cui si nota il cavallo accaldato. Solitamente quello del caldo è un problema estivo, ma in caso di riscaldamento troppo alto in una scuderia chiusa o coperte eccessivamente pesanti, può presentarsi anche in inverno.
Un cavallo refrigerato si sentirà subito meglio, più sveglio, fresco e rinvigorito.

Nel periodo invernale, salvo casi critici, è sufficiente abbassare la temperatura della scuderia chiusa, far passare un po’ d’aria, aprire la coperta, sostituirla con una più leggera o toglierla.

Valutare ciò prima di utilizzare docce fredde e ghiaccio in inverno nel caso di un cavallo accaldato a riposo e senza febbre molto alta. Evitare di portarlo fuori al freddo o di metterlo in correnti d’aria per “fare prima”, ciò gli potrebbe procurare uno spiacevole colpo di freddo.


Per il benessere dei muscoli

L’acqua fredda ed il ghiaccio sono un toccasana per i muscoli. Una breve ma intensa esposizione al freddo aiuta a tonificare, mentre un’esposizione più prolungata (tra i 10 e i 20 minuti) aiuta a rilassare i muscoli dopo il lavoro. Strategia da preferire in estate piuttosto che in inverno la doccia di tutto il corpo in quanto una rinfrescata regala anche una sensazione di benessere rinvigorente, salvo eccezioni. Rinfrescare le gambe dopo il lavoro, specialmente se intenso, invece è ideale anche in inverno.
Il freddo è un ottimo alleato per risolvere la stanchezza muscolare, oltre ad alleviare anche l'affaticamento tendineo ed articolare. 
Dopo il lavoro, doccia fredda accompagnata da un massaggio, seppur superficiale, stimola la circolazione con tutti i relativi benefici. Il massaggio può esser fatto utilizzando il getto d’acqua, le mani o spazzole. 
Massaggio muscolare e stretching per cavallo

Rinfrescare aiuta ad abbassare la temperatura e prevenire infiammazioni causate dall’eccessivo carico di lavoro, sollecitazione delle strutture o anche da piccoli traumi durante la sessione di lavoro come una leggera storta. Non solo i muscoli, ma anche tendini, articolazioni e legamenti beneficiano di tale trattamento, ancor di più poiché meno irrorate di sangue rispetto ai muscoli e la pelle.

Dopo una passeggiata in campagna, su terreno irregolare, o nel caso in cui si siano praticate le andature su terreno dal fondo vario, rinfrescare le gambe circa dieci minuti è un toccasana. 

Un importante aiuto in caso di traumi e problemi infiammatori

In caso di traumi fisici, gonfiori, zone calde, e stati infiammatori di varia natura (traumatici, da sforzo, irritazioni, ecc..), il freddo aiuta a prevenire, ridurre e riassorbire gli edemi (gonfiori), prevenire, lenire e risolvere le infiammazioni.

Refrigerare immediatamente la parte colpita è la prima operazione da fare per rallentare e ridurre la formazione di un edema. Successivamente, diagnosticato il problema, si potrà accompagnare il da farsi raffreddando la zona più volte nell’arco della giornata con ghiaccio o docce fredde. Talvolta può capitare che l’unica terapia da seguire sia quella di refrigerare la parte e riposo, ma ciò sarà chi di competenza a deciderlo.

Il freddo ha anche effetto analgesico poiché influisce sugli impulsi nervosi, ciò riduce il dolore e dona sollievo, ma naturalmente non ha lo stesso forte effetto di un farmaco antidolorifico, il quale non va mai somministrato con leggerezza.

Oltre a donare sollievo il freddo contribuisce a ridurre i tempi di guarigione per quel che riguarda le infiammazioni.

Il freddo aiuta anche in caso di lesioni, essendo un vasocostrittore il freddo riduce l’afflusso sanguigno contribuendo, assieme al tener premuto, a rallentare la fuoriuscita di sangue dalla ferita. 


Come e quando 

Quando si rinfresca il cavallo con la doccia non è necessario utilizzare detergenti e prodotti vari, basta la sola acqua. 
Il cavallo lo si può anche far rinfrescare in passeggiata nel fiume, nel lago o al mare riposando alcuni minuti con i piedi e le gambe in acqua. 
Lo si può refrigerare con una spugna imbevuta di acqua, o poggiando del ghiaccio. 

Freddo non si mangia e non si beve

L’acqua fredda ed il ghiaccio vanno utilizzati per via esterna e non per via interna. I benefici si hanno utilizzando il freddo esternamente, su tutto il corpo e punti precisi.

Meglio non dar da bere al cavallo acqua ghiacciata, specialmente se fa caldo o è accaldato. La differenza termica potrebbe portare ad una spiacevole colica. Se l’acqua disponibile è solo fredda, fa caldo, il cavallo è accaldato ed ha sete, bisogna spezzare l’abbeverata. Spezzare l’abbeverata anche in inverno, con acqua fredda e cavallo accaldato e assetato.

La situazione è diversa nel caso in cui il cavallo non è tormentato dalla sete né accaldato e l’acqua gli arriva della stessa temperatura dell’ambiente in cui si trova o di pochi gradi differente. 

Attenzione a non esagerare

Benché il freddo con acqua fredda e ghiaccio non causi effetti collaterali immediati, bisogna pur ricordare che in caso di infiammazioni ed irritazioni causate dal freddo stesso o dall’umidità, utilizzare acqua fredda e ghiaccio è controproducente.

Esporre troppo a lungo il cavallo al freddo rischia di abbassare eccessivamente la temperatura corporea causando l’effetto opposto o addirittura di irritare e lesionare la cute. Occorre ovviamente un esposizione al freddo prolungata ed occorre del freddo molto intenso.

Per quel che riguarda il ghiaccio è bene non metterlo a diretto contatto con la cute, ma raccolto nella stoffa, specialmente quando bisogna applicarlo in zone sensibili, dal pelo rado, molto corto o senza pelo e sulle lesioni cutanee.


Testo protetto da Copyright ©
Il presente testo è proprietà di Lisiana Patalano
Qualsiasi duplicazione senza consenso dei testi contenuti in Il Cavallo – Benessere & Bellezza di Lisiana Patalano è illegale e punibile con la legge